Il Presidente
URPEL
posta certificata
RSS
mappa del sito
suggerimenti
accesso facilitato
 
ISTITUZIONE
 
Cantieri aperti: i lavori sulla viabilità e sul patrimonio edilizio
 
Albo 
Pretorio on-line

 
Trasparenza, valutazione e merito

SEZIONI
SCELTI PER VOI
Comuni
 Scegli il tuo percorso
Provincia di Piacenza
Sei il visitatore n░ 8725812
IN PRIMO PIANO
Comunicato del 15/07/2010
Clicca per ingrandire l'immagine Il presidente Trespidi alla Maratona di New York, ambasciatore della Placentia Marathon for Unicef
Una squadra, capitanata da Massimo Trespidi promuoverÓ la competizione cittadina


 

Il presidente Massimo Trespidi primo ambasciatore della Placentia Marathon for Unicef.

Il prossimo impegno internazionale della nuova squadra di ambasciatori piacentini sarà la New York City Marathon

La Placentia Marathon for Unicef ha compiuto i 15 anni di vita ed è considerata l'evento sportivi e di solidarietà più importante del nostro territorio. Questo riconoscimento deriva da una serie di fattori positivi maturati nel corso degli anni. Il crescente numero di partecipanti, ma anche il coinvolgimento dei piacentini nell'organizzazione dell'evento, le molteplici iniziative collaterali, l'attività di promozione del territorio e le finalità solidaristiche rendono questa iniziativa veramente unica. Gli organizzatori, anima e cuore della Manifestazione alla quale negli anni si sono affiancati altri collaboratori, Alessandro Confalonieri e Pietro Perotti insieme al vicedirettore della Scuola di Polizia Maria Pia Romita hanno ritenuto che sia giunto il momento di fare crescere ancora la Maratona e l'internazionalizzazione della Placentia Marathon for Unicef sarà la sfida del prossimo quinquennio che culminerà con l'Esposizione Internazionale del 2015, evento strategico per il nostro territorio che potrebbe utilizzare proprio la Marthon come biglietto da visita per i 29 milioni di turisti che si stima arriveranno nel nostro Paese. Per ottenere una più ampia visibilità si è ritenuto opportuno considerare sinergie, attività di marketing, gemellaggi, condivisione di know-how con i maggiori eventi podistici.

Ovviamente queste nuove strategie non sostituiscono quanto sviluppato sino ad ora – ha spiegato mAntonio Silva, responsabile della comunicazione della Maratona - ma al contrario si affiancano con le tradizionali attività di promozione delle quali costituiscono il naturale completamento.

Un punto centrale dell'attività promozionale è costituito dalla presenza del “marchio” Placentia Marathon for Unicef, alle principali maratone italiane e internazionali allo scopo di aumentarne la visibilità.

E' nata così l'idea di creare la figura di “Ambasciatore della Placentia Marathon for Unicef” promuovendo la partecipazione attiva degli atleti che hanno preso parte all'ultima edizione della nostra gara affinché si adoperino a promuovere la Maratona piacentina in occasione delle competizioni all'estero.

Il primo appuntamento sarà quello della New York City Marathon in programma il prossimo 7 novembre, alla quale parteciperà il presidente della Provincia Massimo Trespidi, maratoneta di lunga esperienza e buoni risultati. La proposta degli organizzatori di creare una squadra di “Ambasciatori” capitanata proprio da Massimo Trespidi è stata immediatamente accolta con entusiasmo dal Presidente che si è reso disponibile a diventare “testimonial” sia a NY che per le prossime competizioni. Quella del presidente Trespidi è l'adesione numero “UNO” alla quale se ne aggiungeranno a breve altre, supportate da iniziative promozionali. Sarà creata, quindi, una vera e propria squadra di maratoneti che correranno con il logo “Placentia Marathon for Unicef”.

Sono lusingato e onorato di rappresentare la mia terra a NY – ha detto il Presidente – e porto nelle gambe questa grande responsabilità, ma anche questo grande onore. Da tanti anni desidero partecipare alla Maratona di NY, e finalmente, a gennaio mi sono iscritto”.

Il presidente Trespidi, che partirà per l'America il 4 novembre e che sosterrà personalmente tutte le spese di viaggio, soggiorno e iscrizione alla competizione, comincerà ad allenarsi a settembre, sostenuto da un preparatore messo a disposizione dagli organizzatori. “Sono allenato per la mezza maratona, ma conto di portare a termine la gara in 4 ore” - ha dichiarato, ma secondo Confalonieri e Perotti il Presidente scenderà sotto le tre ore e mezza.