è di pari durata e di pari valore della tassa di possesso (bollo) e deve corrispondersi contestualmente al pagamento di quest’ultima, a favore della Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo.
Il rimorchio o semirimorchio deve sempre avere sulla carta di circolazione la specifica annotazione”trasporto esclusivo di macchine operatrici da cantiere” ovvero, quella di veicolo dotato di “pianale con rampe” ovvero quella di “pianale ribassato”, etc.
Anche per il rimorchio o semirimorchio, essendo eccezionale per massa, deve essere corrisposto un indennizzo di usura in via convenzionale, di cui all’art. 18 , c. 5 lett. b) del Regolamento, agli Enti che rilasciano l’autorizzazione (Province e Anas) per un periodo non inferiore a quattro mesi, con riferimento alla massa complessiva a pieno carico se si tratta di rimorchio, o alla quota di essa relativa agli assi a terra se si tratta di semirimorchio.
I transiti possono essere effettuati sulle strade comunali e provinciali percorribili dai veicoli e trasporti eccezionali contenute in una sezione dell’Archivio Regionale delle Strade (ARS), alla voce “limite peso (56 tonn.)”, di cui alla Determina n. 3537 del 20.03.2012 della Regione Emilia-Romagna pubblicata sul BUR n. 61 del 11.04.2012.
Al fine di consentire eventuali attività di controllo, l’obbligo di conservare su ogni veicolo l’elenco di dette strade è assolto con il riscontro della corrispondenza tra il percorso effettuato o da effettuare e quello consentito dall’ARS alla data del transito.
Pertanto, nel caso di controllo, l’elenco potrà essere visualizzato su applicazione mobile (smartphone, tablet, ecc.) al seguente link:
http://servizissiir.regione.emilia-romagna.it /ARS/Mobile
oppure riscontrato su copia cartacea recante la data del transito consultabile al seguente link:
http://servizissiir.regione.emilia-romagna.it /ARS.