Il Presidente
URPEL
posta certificata
RSS
mappa del sito
suggerimenti
accesso facilitato
 
ISTITUZIONE
 
Consuntivo di mandato 2014-2016
 
Albo 
Pretorio on-line

 
Trasparenza, valutazione e merito

SEZIONI
SCELTI PER VOI
Comuni
 Scegli il tuo percorso
Provincia di Piacenza
Sei il visitatore n° 7290248
IN EVIDENZA
CUC - Centrale Unica di Commitenza


Piacenz@ - Economia Lavoro e Societā - Accedi al sito


SOTTO SEZIONI
Limiti o modifiche alla circolazione sulle strade provinciali
Home >> SUAP - Sportello Unico per le Attivitā Produttive

Competenze:
La legge regionale n.3 del 21 aprile 1999 assegna alle Province "la promozione e il coordinamento" degli Sportelli Unici alle Attività Produttive (art. 50, comma 3 lett.b)

Responsabile Coordinamento Provinciale
Dott.ssa Assunta Paradiso
Corso Garibaldi, 50
29121 Piacenza

Tel 0523/795404
E-mail: assunta.paradiso@provincia.pc.it


Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è l'unico soggetto pubblico di riferimento per tutti i procedimenti che riguardano le imprese e che hanno ad oggetto:

  • l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi,

  • la localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione delle attività.

Il Suap è istituito in ogni Comune, ha un Responsabile, riceve tutte le pratiche che riguardano le attività produttive in quel Comune.
Nella nostra provincia tutti i SUAP dei Comuni sono accreditati presso il Ministero per lo sviluppo economico e risultano registrati nell'elenco pubblicato nel sito
www.impresainungiorno.gov.it.

Per avviare un'attività imprenditoriale o richiedere un' autorizzazione attraverso l'invio telematico di un modulo, basta accedere all'indirizzo www.suap.piacenza.it
Su questa piattaforma ci sono le istruzioni per generare la modulistica che serve, per compilarla on line e per trasmetterla al Comune interessato dall'attività produttiva.
I procedimenti disponibili on line sono tutti quelli codificati dall'apposito Tavolo regionale e validati dal Tavolo tecnico provinciale; si tratta di una banca dati che viene via via implementata e che al momento contiene prevalentemente Scia (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
Per i procedimenti non ancora presenti sulla piattaforma, la modulistica da utilizzare è quella resa disponibile dal singolo Comune sul proprio sito istituzionale. 

Avvisi e Comunicazioni

♦ La Regione Emilia - Romagna, con Delibera della Giunta Regionale n. 780/2015, ha prorogato di 18 mesi il termine concesso alle imprese che hanno già avviato l'attività di TINTOLAVANDERIA e che dovevano segnalare al Comune entro il prossimo 15 luglio 2015 il nominativo del Responsabile tecnico.
La suddetta Delibera di Giunta Regionale modifica la precedente n. 969/2013.


In tema di notifiche sanitarie, la Regione Emilia Romagna, con Determina n. 14738 del 13 novembre 2013 ha revocato e integralmente sostituita  la precedente n. 16842 del 27 dicembre 2011

♦ Con decorrenza 18/01/2012 è stato approvato dalla Regione Emilia Romagna il nuovo tariffario per i Dipartimenti di Sanità Pubblica e per la prima volta è stata tariffata in 20€ l’attività di gestione delle pratiche di notifiche e registrazione (comprese le variazioni che comportano un aggiornamento della registrazione esistente) ai fini dei Regg. CE/852/04,CE/183/2005 e contenitori e veicoli adibiti al trasporto di sottoprodotti di origine animale ai sensi del Reg. 1069/2009/CE.
Ciò implica che le notifiche registrate dalla data del 18/01/2012 saranno soggette al pagamento di € 20 che avverrà con emissione di nota di debito e relativo MAV che verrà spedito all’indirizzo della sede legale della ditta.
 


♦ A seguito della adozione della delibera n. 1780 in data 2 dicembre 2013 da parte della Regione Emilia Romagna "MODIFICA ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 1732/1990. DEFINIZIONE MODALITA' DI EFFETTUAZIONE VENDITE DI LIQUIDAZIONE E DI FINE STAGIONE AI SENSI DELL'ART.15 DELLA L.R. 5 LUGLIO 1999, N.14" non è più necessaria la comunicazione della vendita di fine stagione.


♦ Le richieste di parere tecnico all'Arpa, per le prestazioni previste nel Tariffario, vanno sempre accompagnate dal modulo di impegno al pagamento


♦ Il decreto legge 9 febbraio 2012 n. 5 (G.U. n.33, supplemento ordinario n. 27) interviene sulla Scia stabilendo, all'art. 2 c.1, che la Segnalazione Certificata d'Inizio Attività dovrà essere corredata da attestazioni e asseverazioni di tecnici abilitati soltanto se lo prevede espressamente la legge.  

 

♦ REGOLARITA' CONTRIBUTIVA (Durc) - NOVITA' PER CHI ESERCITA IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE
Si rende noto che sono state apportate importanti modifiche alla legge regionale n. 1/2011 in materia di dimostrazione/accertamento della regolarità contributiva degli operatori esercenti attività di commercio su aree pubbliche.
L'art. 40 comma 1 della l.r. 21 dicembre 2012 n. 19 (legge finanziaria regionale 2013) ha aggiunto all'art.3 della l.r. 1/2011 il comma 2bis, che recita:
"Le imprese assolvono agli adempimenti di cui alla presente legge mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione di cui all'articolo 46 del decreto del Presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) attestante la propria regolarità contributiva INPS e INAIL. Il Comune è tenuto ad effettuare controlli periodici sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive, ai sensi dell'articolo 71 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 2000".