natori pedagogici, garantendo il coordinamento con gli interventi previsti dalla normativa in materia di tutela e di promozione di diritti e opportunità dell' infanzia e dell' adolescenza;
b) provvedono, in collaborazione con i Comuni, alla raccolta dei dati ed effettuano il monitoraggio dei servizi educativi per la prima infanzia esistenti sul territorio provinciale per l' Osservatorio nazionale e regionale infanzia e adolescenza.
Le Province trasmettono alla Giunta regionale ed alla competente Commissione dell' Assemblea Legislativa una relazione annuale sull'utilizzo dei fondi regionali di parte corrente e sul raggiungimento degli obiettivi della programmazione regionale e provinciale.



La Programmazione Provinciale
    Con delibera di Consiglio Provinciale 29 novembre 20132 n. 68 è stato approvato la proroga del Programma provinciale triennale per lo sviluppo, il consolidamento e la qualificazione dei servizi educativi rivolti ai bambini in età 0 – 3 anni. (vedi testo allegato).
Con delibera di Giunta Provinciale 30 giugno 2014 n. 122 , è stato approvato il programma provinciale per lo sviluppo, il consolidamento e la qualificazione dei servizi educativi per bambini da 0 a 3 anni. Anno 2014. (vedi testo allegato).
Detto programma provinciale, in coerenza con gli indirizzi definiti in sede di Assemblea Legislativa regionale con atti n. 62/2011 e 74/2012, contempla le seguenti tipologie di intervento:

 

- Nota prot.n. 43983 del 2 luglio 2014 “Sostegno alla qualificazione dei servizi per affrontare le trasformazioni in atto in un ottica di qualità e sostenibilità, attraverso la funzione del coordinamento pedagogico e la promozione di iniziative di formazione” e modulistica

- Nota prot. n. 43983 del 2 luglio 2014 “Sostegno alla gestione dei servizi per la prima infanzia con particolare attenzione a quelli collocati nei Comuni di piccole dimensioni, alle diverse forme di gestione associata e alla promozione di progettualità/azioni innovative” e modulistica



Normativa