Il Presidente
URPEL
posta certificata
RSS
mappa del sito
suggerimenti
accesso facilitato
 
ISTITUZIONE
 
Consuntivo di mandato 2014-2016
 
Albo 
Pretorio on-line

 
Trasparenza, valutazione e merito

SEZIONI
SCELTI PER VOI
Comuni
 Scegli il tuo percorso
Provincia di Piacenza
Sei il visitatore n░ 7817562
Home >> Infanzia e adolescenza >> Adozione nazionale e internazionale

A chi rivolgersi: 
Servizio Polizia Provinciale, Ufficio di Presidenza, Istruzione e Formazione, Pari Opportunità
Corso Garibladi, n. 50

29121 Piacenza
Tel. 0523/795319

E-mail: diritti.minori@provincia.pc.it

Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 13.00. Al di fuori di tale orario, previo appuntamento con gli operatori interessati.

Competenze:
L’adozione è un istituto giuridico che permette a minori, in stato di abbandono e dichiarati adottabili, di trovare una nuova famiglia, che li accolga e assicuri loro il diritto di crescere in un ambiente idoneo, circondati da relazioni e affetti stabili che favoriscano il compimento di una maturazione individuale e sociale nel rispetto del loro passato e delle loro personali attitudini e caratteristiche.
L’adozione viene impiegata solo dopo aver tentato altre forme d’aiuto per il minore, nel suo contesto affettivo e sociale d’origine, secondo il principio di sussidiarietà sancito dalla Convenzione de L’Aja del 29.05.1993 e ratificata in Italia con la Legge 476/98.
La normativa vigente prevede due tipologie di adozione: nazionale, nel caso di minori residenti in Italia, internazionale, per minori residenti in altri Paesi.
L’Amministrazione provinciale, in coerenza con le proprie competenze istituzionali di programmazione e coordinamento dei piani di sviluppo locali, ha, in materia di adozione, funzioni di Ente Capofila per la realizzazione dei corsi di formazione/informazione per le coppie interessate, nonché promozione e raccordo degli interventi territoriali per la qualificazione del Servizio Adozione. In particolare, dal 2003 la Provincia di Piacenza ha costituito il Tavolo tecnico provinciale di coordinamento MINORI per promuovere sinergie tra i diversi soggetti, istituzionali e non, pubblici e privati, con l’obiettivo di individuare strategie condivise ed efficaci per l’attuazione di interventi di sensibilizzazione del tessuto sociale, di formazione e informazione delle famiglie aspiranti all’adozione, di formazione e supervisione degli operatori psico-sociali, di accompagnamento delle famiglie adottive e di creazione di una rete interistituzionale di sostegno per le famiglie e i minori accolti.



Programma Provinciale 2014

Con delibera del 6/06/2014  n. 107, la Giunta Provinciale ha approvato il il Programma provinciale a sostegno delle politiche sociale 2013-2014, secondo le indicazioni di programmazione biennale dettati dagli indirizzi regionali.
Il budget a disposizione afferisce limitatamente all'annualità 2014.
L'Area Immigrazione afferisce al Servizio Promozione dell'Associazionismo e della Cittadinanza, le Aree Azioni di Sistema e Infanzia e Adolescenza sono di competenza del Servizio Istruzione e programmazione socio-educativa e i relativi interventi sono stati elaborati di concerto con gli Enti titolati dei servizi in materia di minori e sono parte integrante dei rispettivi Piani attuativi distrettuali.
Le azioni prioritarie raccolgono i bisogni espressi dal territorio provinciale e ruotano attorno ai seguenti obiettivi:
Area Azioni di sistema
- implementazione e gestione dei sistemi informativi provinciali dei servizi sociali in raccordo con i sistemi informativi regionali
Area Infanzia e adolescenza
- garantire percorsi di formazione qualificati e rispondenti ai bisogni di approfondimento degli operatori dei servizi sociali e di psicologia per qualificare ulteriormente gli interventi nei confronti dei minori;
- attivare percorsi sensibilizzazione di politiche per la promozione del benessere e la tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza;
- garantire il supporto alla qualificazione di percorsi formativi/informativi rispetto l' affidamento familiare, l'accoglienza in comunità e l'adozione nazionale e internazionale.



Il percorso adottivo

In questa sezione si trovano le informazioni utili per avvicinarsi all'esperienza dell'adozione e svolgere le prime fasi del percorso. 

Attualmente non sono attivi corsi di formazione/informazione per aspiranti coppie interessate all'adozione nazionale/internazionale. Per ricevere informazioni e compilare il modulo di iscrizione, rivolgersi ai Servizi Sociali del proprio comune di residenza, di cui trovate i riferimenti nell'apposito link "Numeri utili" sottoriportato.



Il percorso di accompagnamento post-adottivo

Attualmente non sono attivi corsi di accompagnamento post-adottivo. Per ricevere informazioni e compilare il modulo di iscrizione, rivolgersi ai Servizi Sociali del proprio comune di residenza, di cui trovate i riferimenti nell'apposito link sopra riportato.

Seminario 'Prevenire e curare le crisi nel percorso adottivo'

"Lunedì 9 settembre 2013 dalle 9 alle 13 si è svolto, presso l'Aula Magna ISII Marconi di Piacenza, il seminario "Prevenire e curare le crisi nel percorso adottivo", rivolto a psicologi, assistenti sociali, pediatri, educatori professionali, insegnanti.
Il seminario rientrava nella programmazione provinciale e rispondeva ad un obiettivo del Piano Triennale della Prevenzione che la Regione Emilia Romagna ha approvato con delibera n. 207/2010 che approfondiva, tra le altre tematiche, la promozione del benessere e la prevenzione del disagio negli adolescenti e nei giovani, i cui progetti coinvolgono direttamente l'ambito delle politiche sociali.
L'obiettivo è stato quello di migliorare la conoscenza del fenomeno delle crisi adottive al fine di individuare i fattori di rischio e di protezione.
Qui di seguito riportiamo le slides dei relatori che hanno preso parte alla mattinata.



Normativa